X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

L’infomobilità

L’infomobilità aiuta il cittadino a muoversi in una Smart City.

Nell’ambito di una Smart City il tema dell’infomobilità rappresenta sicuramente un aspetto di primaria importanza per tutti i cittadini che si devono muovere.

Lo sviluppo delle soluzioni di infomobilità si inserisce in uno scenario tecnologico in continua e rapidissima evoluzione, che vede nel consolidamento e nella convergenza tecnologica una delle leve principali per far fronte alle esigenze di supporto alle problematiche ambientali e di sicurezza.

 

Oggi si può viaggiare restando informati, con un costante aggiornamento su dove si sta andando, cosa ci aspetta dietro l’angolo, quale strada è meglio percorrere evitando eventuali ostacoli, ecc.: tutto questo, che si concretizza in specifici inediti servizi, si chiama infomobilità.

Con l'espressione infomobilità si intende, sostanzialmente, l'adozione di tecnologie dell'informazione a supporto della mobilità e degli spostamenti di persone e merci, cioè la possibilità di un accesso continuo, interattivo ed intelligente ad informazioni multimediali per supportare le esigenze che si manifestano nel campo dei trasporti e delle attività lavorative e di svago.

 

L’obiettivo che si intende perseguire è offrire a turisti e pendolari uno strumento semplice e intuitivo che permetta anche a persone prive di alfabetizzazione informatica di fruire di informazioni relative ai percorsi dei mezzi pubblici (treni, autobus, metropolitane), ai luoghi di interesse turistico, museale e di intrattenimento, come pure ai parcheggi accessibili.

 

Per quanto riguarda la mobilità dei trasporti, tutte le città di una certa dimensione hanno bisogno di definire una strategia in grado di garantire ai cittadini maggior libertà di movimento, una maggior sicurezza ed una migliore qualità della vita.

Il trasporto pubblico gioca infatti un ruolo fondamentale nell’assicurare la vitalità economica delle aree urbane e rappresenta un importante fattore per il benessere dei cittadini, in particolar modo dei più vulnerabili come gli anziani e i disabili, rendendoli partecipi della realtà economica e sociale.

Le informazioni possono essere divulgate in modo diffuso (usando ad esempio pannelli a messaggio variabile posti lungo le principali vie di percorrenza) oppure è l'utente stesso che vi accede in base alle proprie esigenze (nel caso di informazioni sul traffico, ricerca di un parcheggio) o alla propria situazione (da casa attraverso Internet o in viaggio grazie allo smartphone).

 

L'infomobilità aiuta, da un lato, i normali cittadini che si muovono nel traffico (utilizzando l’auto, la moto, o anche in bicicletta ed a piedi), e, dall’altro, coloro che devono utilizzare mezzi di trasporto pubblico (con informazioni in tempo reale sull'andamento di autobus e treni, o sulla localizzazione delle fermate), come pure gli operatori della logistica e del trasporto merci.

 

L’informazione sulla mobilità coinvolge, ovviamente, tutti i cittadini, ma anche altri soggetti: le società che forniscono le informazioni nel settore richiesto; le società che veicolano tali informazioni; le società che progettano e realizzano i dispositivi e la connettività necessari per distribuire le informazioni alle persone interessate.

Dietro l’informazione visualizzata vi sono, infatti, un insieme di diversi attori e funzioni che partono dalla raccolta in tempo reale dei dati relativi ai veicoli, posizione (localizzazione dei mezzi), tempi di percorrenza, anomalie/incidenti (monitoraggio del territorio), passano per un’analisi ed elaborazione degli stessi, per giungere, infine, alla loro trasmissione ai diversi dispositivi di visualizzazione posti nel territorio controllato.

 

La base di un corretto ed efficace servizio di infomobilità è, in ogni caso, la qualità dei dati raccolti, ma anche la capacità di misurarli, di interpretarli e di elaborarli tempestivamente, in quanto si tratta di informazioni caratterizzate da un ciclo di vita molto breve, potremmo dire che si tratta di ‘informazioni deperibili’.

 

Il tempo di percorrenza è una delle informazioni fondamentali per l’infomobilità; se da una parte la presenza di code e la loro lunghezza, così come la presenza di cantieri o di incidenti, sono informazioni essenziali per il gestore del servizio, d’altro canto, dal punto di vista del cliente, la conoscenza del tempo necessario al superamento di situazioni critiche è, spesso, più importante della conoscenza delle situazioni stesse: sapere, per chi guida, quando si concluderà la coda o, per chi aspetta un autobus, fra quanto arriverà il mezzo è la domanda attorno alla quale ruota il concetto di ‘viaggiare informati’.

Questo è, infatti, il tipo di informazione che l’utente cerca sui pannelli informativi (Pannelli a Messaggi Variabili), posti lungo le strade, o sulle paline intelligenti (display di fermata), collocate alle fermate dei mezzi di trasporto pubblico.

 

Grazie al costante sviluppo di dispositivi e tecnologie innovative, avvenuto in questi ultimi anni, oltre che alla rapida diffusione dei sistemi di navigazione satellitare basati sul GPS, le informazioni relative alla mobilità ed alle sue componenti relative a persone (traffico stradale) e merci (logistica) possono essere gestite in modo sempre più completo, diffuso ed accessibile a tutti.

 

Le condizioni del traffico cambiano costantemente e le situazioni di emergenza devono essere gestite e segnalate in tempo reale: la soluzione sono i pannelli a messaggio variabile.

I viaggiatori necessitano costantemente di conoscere la posizione dell'autobus, ovunque essi siano: in un'autostazione, alla fermata o percorrano un tragitto poco familiare: i display forniscono loro informazioni tempestivamente aggiornate.

Per ogni passeggero, ottenere informazioni in tempo reale sugli orari di treni, metropolitane e autobus è un’esigenza fondamentale, cui deve essere data una risposta efficace, fornendo informazioni facilmente accessibili e leggibili in ogni condizione ambientale, le soluzioni vanno dal pannello a messaggio variabile ai display di fermata.

Gli automobilisti giunti a destinazione hanno necessità di individuare un parcheggio che abbia dei posti liberi: gli indicatori di parcheggio, eventualmente affiancati a pannelli a messaggio variabile per la visualizzazione di ulteriori informazioni, sono la soluzione per diffondere efficacemente tali indicazioni.

Richiedi info